Vol. 1 No. 1 (2022): Learning Places/Places to learn Designing Spaces for a mindful citizenship
Saggi

Apprendere paesaggi e paesaggi dell’apprendimento: dall’utopia alla sperimentazione

Gianluca Cepollaro
step Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio, tsm Trentino School of Management
Luca Mori
Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere, Post-Doc, Università di Pisa
Published October 27, 2022
Keywords
  • Educazione, apprendimento, paesaggio, progettazione partecipata, immaginazione, utopia (Education, learning, landscape, participatory and collaborative planning, imagination, utopia)
How to Cite
Cepollaro, G., & Mori, L. (2022). Apprendere paesaggi e paesaggi dell’apprendimento: dall’utopia alla sperimentazione. Contesti. Città, Territori, Progetti, 1(1), 18 - 35. https://doi.org/10.36253/contest-13440

Abstract

Abstract

 

Il ripensamento degli spazi dedicati all’educazione procede ricorsivamente con quello dei metodi e delle prassi a supporto dell’apprendimento. Nel nesso tra luoghi, spazi dell’educazione e processi di apprendimento, il costrutto di paesaggio rileva forti potenzialità. Attraverso la riflessione su alcuni esiti che emergono da tre esperienze educative con insegnanti e alunni di scuole di diverso ordine e grado, si sostiene che un approccio alla progettazione partecipata fondata sull’esercizio dell’immaginazione utopica è utile non solo per l’apprendimento dei paesaggi che viviamo, ma anche per la costruzione di paesaggi dell’apprendimento caratterizzati da un’alta vivibilità.

 

Abstract

The rethinking of spaces dedicated to education is strictly connected with that of the methods and practices to support learning. Landscape idea shows a strong potential in the link between places, educational spaces and learning processes. Considering the outcomes emerging from three educational experiences with teachers and students of different schools, it is argued that a participatory-planning approach, based on the exercise of the utopian imagination, is useful not only for the learning of the landscapes we live in, but also for the construction of learning landscapes characterized by high liveability.

Downloads

Download data is not yet available.

Metrics

Metrics Loading ...

References

Castiglioni B., Cisani M. 2020, The complexity of landscape ideas and the issue of landscape democracy in school and non-formal education: exploring pedagogical practices in Italy, in «Landscape Research», 7 aprile 2020, published online.
Cepollaro G., Zanon B. 2019, Il paesaggio, spazio dell’educazione. ETS, Pisa.
Cepollaro G., Mori L. 2021, Paesaggi alla finestra: percezione delle trasformazioni e immaginazione delle alternative durante e dopo il lockdown, in “Ri-Vista - Ricerche per la progettazione del paesaggio”, Vol.19, n.1; pp. 34-49.
Cepollaro G., Zanon B. 2021, The landscape as a learning space. The experiential approach of a ‘landscape school’ in Trentino, Italy, in “Landscape Research”, 26 July, 2021, published online.
Dennett D. 2013, Strumenti per pensare, trad. it., Raffaello Cortina Editore, Milano, 2014.
Dewey J. 1938, Esperienza e educazione, trad. it. Raffaello Cortina Editore, Milano, 2014.
Morelli U. 2011, Mente e paesaggio. Una teoria della vivibilità, Bollati Boringhieri, Torino.
Mori L. 2018, Utopie di bambini. Il mondo rifatto dall’infanzia, Edizioni ETS, Pisa.
Mori L. 2020, Paesaggi utopici. Un manifesto intergenerazionale sulla vivibilità, Edizioni ETS, Pisa.
Mumford L. 1922, Storia dell’utopia, trad. it. Donzelli, Roma, 2008.
Tagliagambe S. 2010, Gli ambienti di apprendimento, in “Scuola democratica”, n.1; pp. 165-172.
Tagliagambe S. 2016, Idea di scuola, Tombolini Editore, Ancona.
Tagliagambe S. 2018, Il paesaggio che siamo e che viviamo, Castelvecchi, Roma.
Turri E. 2006, Il paesaggio come teatro. Dal territorio vissuto al territorio rappresentato, Marsilio, Venezia.
Vitale S. 2015, Il paesaggio e il suo rovescio. Distanza e proiezione nel luogo dell’Altro, Editrice Clinamen, Firenze.
von Foerster H. 1994, “Inventare per apprendere, apprendere per inventare”, in Perticari P., Sclavi M. (a cura di), Il senso dell’imparare, Anabasi, Milano; pp.1-16.