Vol. 26 No. 1 (2022): Natura
Articles

Oton Jugovec. Copertura per i ritrovamenti archeologici di Otok pri Dobravi, Slovenia

Edoardo Cresci
DiDA Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Firenze
Published September 26, 2022
Keywords
  • Oton Jugovec,
  • tetto,
  • tettonica,
  • tipo,
  • archetipo,
  • Oton Jugovecroof,
  • tectonic,
  • type,
  • archetype
  • ...More
    Less
How to Cite
Cresci, E. (2022). Oton Jugovec. Copertura per i ritrovamenti archeologici di Otok pri Dobravi, Slovenia. Firenze Architettura, 26(1), 126-137. https://doi.org/10.36253/FiA-13941

Abstract

Nel 1973, in qualità di direttore dell’Istituto regionale per la protezione dei monumenti, Oton Jugovec progetta la copertura per i ritrovamenti archeologici della cappella di San Michele a Otok pri Dobravi, nella Bassa Carniola. Lavorando con tipo, archetipo e spazio l’architetto sloveno è capace di erigere una nuova, iconica, ‘capanna’ che emana la forza e la purezza di una poesia scritta per questa terra.

In 1973, in his role as director of the Regional Institute for the Protection of Monuments, Oton Jugovec designed the floating roof for the archaeological findings at the chapel of Saint Michael in Otok pri Dobravi, in Lower Carniola. Working with type, archetype and space, the Slovenian architect erected a new, iconic ‘cabin’ that emanates the force and purity of a poem written for this land.

Metrics

Metrics Loading ...