Vol. 25 No. 2 (2021): Cultura
Articles

Fotografie del viaggio in Grecia di Emilio Cecchi

Caterina Lisini
DiDA Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Firenze
Published March 25, 2022
Keywords
  • Emilio Cecchi,
  • classicità,
  • Grecia classica,
  • fotografia di viaggio,
  • classicism,
  • classical Greece,
  • travel photography
  • ...More
    Less
How to Cite
Lisini, C. (2022). Fotografie del viaggio in Grecia di Emilio Cecchi. Firenze Architettura, 25(2), 98-109. https://doi.org/10.36253/FiA-13496

Abstract

Le fotografie di Emilio Cecchi possono essere considerate, alla stregua dei formidabili Taccuini, uno strumento essenziale e complementare alla scrittura dell’autore, condensando insieme appunti, intuizioni poetiche, reminiscenze antiche. Nella confessione lirica e nella decifrazione dei caratteri più nascosti dell’architettura classica, le istantanee del viaggio in Grecia (1934) mostrano di contenere un proprio «arabesco spaziale e temporale», una qualità precipua di evocare significati ‘altri’, anima della profondità delle interpretazioni visive di Cecchi.

Emilio Cecchi’s photographs, like his extraordinary Taccuini, or notebooks, can be considered as essential and complementary to his writings, bringing together notes, poetic intuitions and ancient reminiscences. In their lyrical confession and in the deciphering of the most hidden features of classical architecture, the snapshots from the journey to Greece (1934) show how they contain their own “spatial and temporal arabesque”, a peculiar quality of evoking “other” meanings which represent the soul of the depth of Cecchi’s visual interpretations.

Metrics

Metrics Loading ...