Login or Register to make a submission.

Submission Preparation Checklist

As part of the submission process, authors are required to check off their submission's compliance with all of the following items, and submissions may be returned to authors that do not adhere to these guidelines.

  • The submission has not been previously published, nor is it before another journal for consideration (or an explanation has been provided in Comments to the Editor).
  • The submission file is in OpenOffice, Microsoft Word, or RTF document file format.
  • Where available, URLs for the references have been provided.
  • The text is single-spaced; uses a 12-point font; employs italics, rather than underlining (except with URL addresses); and all illustrations, figures, and tables are placed within the text at the appropriate points, rather than at the end.
  • The text adheres to the stylistic and bibliographic requirements outlined in the Author Guidelines.

Author Guidelines

LEA è una rivista scientifica di carattere interdisciplinare, con vocazione internazionale e plurilingue. Insieme con la Firenze University Press LEA assicura la preservazione e la diffusione del pensiero originale degli autori, rispettandone integralmente i contenuti. Con la corretta formattazione dei propri contributi – sulla base delle norme editoriali qui di seguito riassunte – gli autori, a loro volta, vengono chiamati a collaborare alla qualità e alla rapidità del processo editoriale gestito completamente nei termini dell'open access e nel pieno rispetto delle relative direttive europee.

Indirizzo e-mail: <laboa@lilsi.unifi.it>
Link del sito web della rivista: http://www.fupress.net/index.php/bsfm-lea/index
Link alla pagina dedicata ai Quaderni di LEA: http://www.fupress.net/index.php/bsfm-lea/pages/view/quaderni

Modalità della consegna dei contributi

- In fase di proposta e nella versione definitiva dell'autore (pre- e postreferaggio), i contributi vanno inviati al direttore della rivista, all'indirizzo <laboa@lilsi.unifi.it>, in un file allegato e nominato (<lea2017_cognomeautore_ggmmaa>), esclusivamente in versione .doc o docx, indicando nel soggetto dell'e-mail: lea2017. La redazione invierà le proposte di correzione al testo postreferaggio in file .doc o docx e, infine, le bozze editate in PDF.

- La lunghezza consigliata (quindi non tassativa) per i contributi è di circa 30.000 caratteri, note e bibliografia incluse. - Ogni contributo deve includere:
a) il titolo (se è più lungo di venti caratteri, aggiungere un titolo breve adatto per la testatina),
b) il nome e il cognome dell’autore,

c) il nome dell’istituzione alla quale si è affiliati,
d) l'indirizzo e-mail (istituzionale o comunque con il cognome riconoscibile) e un recapito telefonico (e/o skype), e) in inglese, un breve abstract (max. 800 caratteri spazi inclusi) e 5 parole chiave.

Impaginazione e stile

- Dimensioni della pagina e margini: A4 (20,99cm x 29,7cm). Tutti i margini devono essere di 2.5 cm. - Numeri di pagina: a piè di pagina, sulla destra, Times New Roman, corpo 9, normale.
- Interlinea: singola, allineamento: giustificato.
- Titolo del saggio: Times New Roman, corpo 12, normale, centrato.

- Nome e Cognome dell’Autore: Times New Roman, corpo 12, corsivo, centrato (sotto a Titolo saggio)
- Afferenza/qualifica: Times New Roman, corpo 11, normale, centrato (sotto a Autore)
- Email: Times New Roman, corpo 11, normale, centrato, tra parentesi tonde e i segni di maggiore e minore, di seguito rispetto all’indicazione dell’università (centro di ricerca, istituzione) di afferenza o della qualifica (Afferenza/Qualifica, <email>).
- Abstract: Times New Roman, corpo 10, normale, giustificato.
- Parole chiave: Times New Roman, corpo 10, normale, giustificato, in ordine alfabetico.
- Sottotitoli: Times New Roman, corpo 11, corsivo, allineamento a sinistra, numerati. Uno spazio vuoto deve essere lasciato tra i numeri arabi e i sottotitoli. Es.:
1. Riflessioni teoriche su...
1.1 La concezione di...
1.1.2 Il modello...
e così a seguire
1.2 .....
1.2.1 ....
- Corpo testo: Times New Roman, corpo 11, normale, giustificato. La prima riga di ogni capoverso deve essere rientrata di 0,5 cm.
- Corpo note: Times New Roman, corpo 9, normale, giustificato. La prima riga deve essere rientrata di 0,5 cm.
- Non ci deve essere spazio fra i capoversi.
- Spazio fra le parole: Singolo. Uno spazio singolo dopo i segni di punteggiatura ma non prima, fatta eccezione per le lineette e le parentesi. Non inserire spazi vuoti fra le parentesi o i segni di interpunzione, per es:

Sì No Sì No
(testo) ( testo ) ‘testo’ ‘ testo ’

- Non usare il tasto tabulatore o gli spazi per allineare il testo. Usare invece le funzionalità del programma di scrittura: “Formato”> “Paragrafo”> “Allineamento” > “Giustificato”

oppure
“Formato”> “Paragrafo”> “Rientri” > “Speciale”> “Prima riga” > 0,5 cm

Ortografia

- Se si intende verificare l’ortografia delle parole, selezionare la lingua di scrittura del testo nel dizionario.
- Per i testi e citazioni in inglese si prega di optare per UK English, con coerenza in tutto il testo.
- Per il controllo ortografico delle citazioni in lingue diverse dall'inglese assicurarsi di selezionare il comando adeguato e di rispettare l’originale.

Tipi di testo

- Usare il corsivo:
a) solo se necessario, per enfatizzare parole o frasi brevi, es.: These rules do not apply to newspaper writing.
b) sempre nel caso di titoli di libri e parole straniere, es.: Weltanschauung. (Nei sottotitoli, che di regola sono in corsivo, usare il tondo.)
- Usare le virgolette doppie (“ ”) per:

a) i titoli dei racconti, poesie e canzoni;
b) i titoli di sezioni all’interno dello stesso volume;
c) i titoli di saggi all’interno di riviste e collezioni miscellanee;
d) indicare (una sola volta) il senso ironico o non convenzionale, es.: This is the “good-outcome” variable, but as it turns out, the good-outcome variable predicts trouble later on...

- Usare il corpo normale per i nomi di associazioni o istituzioni straniere, es.: École Pratique des Hautes Études. - Le sottolineature, il grassetto e il maiuscolo vengono utilizzati soltanto nel caso di una particolare necessità.

Riferimenti bibliografici nel corpo testo

- Vanno inseriti fra parentesi tonde, con l'indicazione del cognome dell’autore o dell’editore, seguito dall’anno di pub- blicazione, senza interporre virgola fra essi, e il numero delle pagine da cui la citazione è stata presa, dopo una virgola. Es.: (Barton 2004, 130-147).
- Nel caso di testi esistenti soltanto o anche online, si indicherà l'URL o il DOI di riferimento. La data di accesso (nel solo caso degli URL) si indicherà nella Bibliografia finale.

- Se il testo già include il nome dell’autore o la data di pubblicazione, quell’informazione non deve essere ripetuta all’interno delle parantesi. Es.: (2000, 147; McLoone, 147).
- In caso di ripetizione della stessa fonte con ordine di continuità, il riferimento diventa: (Ivi, 56) oppure, se la pagina di riferimento non varia: (Ibidem).

- Nel caso in cui più autori debbano essere inseriti all’interno delle parentesi, i riferimenti bibliografici devono essere messi in ordine cronologico, separati da un punto e virgola. Es.: (McLoone 2000; Pettitt 2000; Barton and Harvey 2004).
- In caso di lingue con alfabeto cirillico o di lingue orientali, si ricorre alla traslitterazione del cognome dell’autore. Se non ne esiste una versione standard o per motivi di opportunità, la modalità viene decisa dall'autore insieme con il diret- tore e il caporedattore.

Note al testo

- Le note non devono essere usate per i riferimenti bibliografici riguardanti fonti di qualsiasi materiale preso in prestito, riassunto, o parafrasato nel testo. Devono essere usate per aggiungere citazioni corte in lingua originale (con relativi riferimenti bibliografici) e informazioni a proposito di un argomento trattato, corredate dal riferimento bibliografico. Es.: 4 La demolizione delle pigne del Ponte alle Grazie con i relativi romitori è ricordata esplicitamente nel romanzo (Di Martino 2003, 49).

- Scrivere i numeri relativi alle note in apice prima dei segni di interpunzione, ma dopo le citazioni rientrate e i punti esclamativi e interrogativi.

Citazioni

1) Accorgimenti generali: Le citazioni di testi primari si riportano sempre nell'originale. Nel caso in cui l'originale non è nella lingua dell'articolo, è necessario accompagnarlo da una traduzione edita nella lingua dell'articolo oppure (laddo- ve non esista o per motivi di opportunità) in traduzione propria. I testi secondari si citano sempre nell'originale e nella lingua dell'articolo oppure soltanto in inglese.

2) Se una citazione è più di 3 righe ('citazione lunga'): deve rientrare in un blocco isolato dal testo, in Times New Ro- man, corpo 10, normale, giustificato, senza virgolette. Il blocco della citazione deve essere preceduto e seguito da una riga vuota, in Times New Roman, corpo 11. I riferimenti bibliografici riguardanti la fonte della citazione devono essere posti dopo l’ultima frase della citazione.

(i) La citazione proposta nella lingua dell'articolo rientra soltanto nella prima riga, di 0,5 cm, ed è giustificata:page2image2985098512

Nell’ultima luce, Elettra è come una maschera da teatro, gli occhi bistrati di serpente, la bocca una piaga fresca di sangue, la faccia bianca di gesso. Mi pare di vedere solo ora e distintamente che i ramages del suo abito sono in realtà rettili lunghi e flessuosi: anche le fibule nodose che trattengono la veste sulle spalle e sotto il seno. Anche la trama della reticella sui capelli riprende le mosse leggere e sinuose di un aspide, come di Medusa che ha impietrito se stessa. Elet- tra, come quella del mito; funebre figlia di Agamennone e Clitennestra, quella che non uccide, ma spinge ad uccidere, sacerdotessa di morte e di sangue, mai sazia anche dopo il sangue e la morte. (Di Martino 1996, 234)

(ii) Nel caso di citazione accompagnata da traduzione (come da punto 1), l'originale e la traduzione saranno inseriti in una tabella a due colonne (originale a sinistra, traduzione a destra, con rientro soltanto della prima riga (0,5 cm) in en- trambe le celle, con allineamento a sinistra, sempre in Times New Roman 10):

Now, listen to me, Carabiniere Bacci. You’ll have to give up chasing buses, and looking for excitement, and you’ll have to keep your eyes on the details of real life. People do not go to work when their wives have just died. And a cleaner doesn’t go around without his brush. People wear coats in December, not just a thin cotton overal! (Nabb 1981, 63)

page3image3026506656

In futuro, carabiniere Bacci, dovrai rinunciare a rincor- rere gli autobus e a cercare le cose eclatanti e dovrai stare più attento alle cose normali di tutti i giorni – come il fatto che la gente non va a lavorare quando gli è appena morta la moglie, che non vedi un uomo delle pulizie come Cipol- la in giro senza la scopa e il secchio, che a dicembre la gente porta il cappotto! (Trad. it. di Di Martino in Nabb 1995, 166)

page3image3026540304

3) Se una citazione non è più lunga di 3 righe o di ca. 50 parole ('citazione breve'): deve essere incorporata nel testo (quindi in Times New Roman 11, corpo tondo) tra doppi apici, seguita dalla fonte. Es.: Cesare De Michelis sul Sole 24 ore, recensendo il romanzo, ha parlato di un “gorgo terribile di odi e violenze”, di un “groviglio di colpe e vergogne senza verità” (18 ottobre 2015).

- Nel caso di citazioni brevi in lingua diversa dalla lingua dell'articolo (eccetto citazioni di testi secondari in lingua in- glese), l'autore sceglierà tra due opzioni (con uniformità in tutto il testo rispetto all’opzione prescelta):
(i) inserirà la traduzione direttamente nel testo tra doppi apici facendole seguire tra parentesi tonde i riferimenti biblio- grafici (o l'indicazione "trad. propria" e l'originale, anch'esso tra doppi apici e con riferimenti bibliografici:

Rabinowich ha dichiarato nel corso di un’intervista: “Scrivo quel che vedo. Prima dipingevo con i colori, ora con le pa- role” (trad. propria; “Ich schreibe, was ich sehe. Früher habe ich mit Farben gemalt, jetzt mit Worten”, Rabinowich in Schilly 2008, <http://goo.gl/kqFzSO>).
(ii) sposterà l'originale, insieme con le indicazioni bibliografiche, in una nota a piè di pagina (in corpo tondo, in Times New Roman 9, citazione tra doppi apici):

Rabinowich ha dichiarato nel corso di un’intervista: “Scrivo quel che vedo. Prima dipingevo con i colori, ora con le pa- role”1.

1 Trad. propria. Orig. “Ich schreibe, was ich sehe. Früher habe ich mit Farben gemalt, jetzt mit Worten” (Rabinowich in Schilly 2008, <http://goo.gl/kqFzSO>).

4) Termini storici, categorie, ecc. scritti in lingue diverse dalla lingua dell'articolo, e che non siano ancora entrati nel comune uso accademico e neppure risultino di comprensione immediata, devono essere inseriti in traduzione italiana all’interno del corpo del testo, in Times New Roman 11, corpo tondo, tra doppi apici. Il termine in lingua originale deve essere inserito subito dopo, tra parentesi tonde, in corpo corsivo. Nel caso di termini storici o categorie citati da altri te- sti, la citazione in originale sarà inserita in nota a piè di pagina, in corpo tondo, tra doppi apici, seguita dalle informa- zioni bibliografiche sulla fonte originale e sulla relativa traduzione.

Es. Si fa sentire in questi ritratti testuali quella “doppia disposizione” (Doppelbegabung).

5) Omissioni all’interno del testo citato devono essere indicate con tre punti consecutivi. Es.: Un giovine milanese il Conte Arese, egli doveva venire in Firenze perché lo conoscessi [...]. Era il 1831 il Conte Arese su compromesso poli- tico, emigrò, andò in America. (Diario 1, c. 7)

6) Se si deve aggiungere un breve commento o spiegazione all’interno della citazione, si dovrà inserirlo fra parentesi quadre. Es.:

if I were not four-and-fifty, with no settled habit but the writing of verse, rheumatic, indolent, discouraged, and about to move to the Far East, I would begin another epoch by recommending to the Nation [Ireland] a new doc- trine, that of unity of being.

7) Usare le virgolette singole per inserire una citazione all’interno di un’altra citazione. Es.: “La singlossia ironica, piccan-te, godibilissima, della Marcucci deriva piuttosto dal ‘contrasto’ delle figure archeologiche, con la esplosiva ‘modernità’ dell’elemento fono-semantico” (Apicella 1974, ibidem).

8) La punteggiatura deve essere posta dopo le virgolette (“ ”.), a esclusione dei punti esclamativi e interrogativi che siano parte della citazione, i quali dovranno essere mantenuti all’interno delle virgolette (“ ?”; “ !”).

9) Nel caso vengano citati versi classici, testi teatrali, e poesie, usare una barra diagonale preceduta e seguita da uno spazio vuoto per indicare il punto in cui il nuovo verso comincia. Anche per queste tipologie di citazione si prevede che venga consultata (e riportata) l'edizione dell'originale.

10) Usare le virgolette doppie per mettere in evidenza parole usate in senso lato. Es.: This movie director is a “dog”.

Riferimenti in Bibliografia

1) Una lista di tutti i lavori citati nel testo e nelle note deve essere aggiunta alla fine dell’articolo.
2) I riferimenti bibliografici devono essere in ordine alfabetico, Times New Roman, corpo 10, giustificato.
3) I riferimenti dovranno essere riportati nella lingua originale del volume o dell’articolo citato (e tradotti nella lingua dell'articolo, fatta eccezione per i riferimenti bibliografici in francese, inglese, italiano, latino, spagnolo, portoghese e tedesco), come anche “ed./s” (It.: “a cura di”; Germ.: “Hrsg.”; etc.), i nomi delle città (it.: “Firenze”; Engl.: “Florence”; “Germ.: “Florenz”, etc.), e le case editrici.

4) La bibliografia di norma rispetta il seguente formato:
Monografie:
es.: Talbert E.W. (1962), The Problem of Order, Chapel Hill, University of California Press.
Curatele:
es.: Corti Claudia, Cavone Vito, Trulli Mariastella, eds (2009), Forms of Migration. Migration of Forms, Bari, Progedit. Articoli o saggi in collezione:
es.: Saggini Francesca (2009), “Between Creation and Reception: Stage Appropriation as a Textual Practice”, in Claudia Corti, Vito Cavone, Mariastella Trulli (eds), Forms of Migration. Migration of Forms, Bari, Progedit, 35-47. Articoli in rivista:
es.: Clegg Jeanne (2008), “Popular Law Enforcement in Moll Flanders Practice”, Textus 3, 523-546.

5) Quando si fa riferimento a un’edizione successiva alla prima, la data della prima edizione deve essere indicata fra parentesi quadre, es.: Burke Peter (1990 [1978]), Popular Culture in Early Modern Europe, Aldershot, Ashgate.

6) Nel caso di libri o articoli reperibili soltanto (o anche) online, ai dati bibliografici occorre aggiungere lo URL oppure il DOI (senza sottolineatura o testo blu) del testo e (solo nel caso dell'URL) la data di accesso (mm/aaaa). Analogamente a quanto si prevede per i riferimenti bibliografici riportati nel corpo testo, nella bibliografia occorre che gli URL lunghi vengano abbreviati (<https://goo.gl/>). I DOI non possono essere modificati e non richiedono l'indica- zione della data dell'accesso. Es.:

Freud Sigmund, Die Zukunft einer Illusion (1928 [1927]), Leipzig - Wien - Zürich, Internationaler Psychoanalytischer Verlag, <https://goo.gl/2btMp2> (06/2015).

Moschini Ilaria (2014), “Interview with Theo van Leeuwen”, LEA Lingue e letterature d’Oriente e d’Occidente, 3, 203-222, <http://dx.doi.org/10.13128/LEA-1824-484x-15193>.

Salvadori Diego (2015), Il giardino riflesso. L’erbario di Luigi Meneghello, Firenze, FUP, <http://goo.gl/rmRDsF> (06/2015).

7) Nel caso di più titoli dello stesso autore, i titoli devono essere in ordine cronologico.
8) Usare “––” quando lo stesso autore/editore è ripetuto consecutivamente nella bibliografia.
9) Per i cognomi non si utilizza mai il maiuscoletto. Per i nomi doppi si indicano solo le iniziali, senza spazio tra di esse.
10) Nel caso di più opere dello stesso autore nello stesso anno: aggiungere alla data di pubblicazione lettere a, b, c (in minuscolo).
11) In caso di lingue con alfabeto cirillico o di lingue orientali, si ricorre alla traslitterazione (standard o concordata con il direttore e caporedattore) del cognome e del nome dell’autore. Il titolo dell'opera resta nell'alfabeto originario e viene affiancato dalla traduzione (editata o propria) nella lingua dell'articolo, insieme con tutti gli altri riferimenti editoriali.

Immagini, Tabelle (di dati e esempi, non di citazioni) e Grafici

1) Ogni elemento illustrativo che non sia di produzione propria deve essere libero da copyright oppure deve essere fornito di liberatoria. Il modulo è da richiedere all'indirizzo della rivista (<laboa@lilsi.unifi.it>).
2) Le immagini (riproduzioni di opere artistiche, foto di persone e di luoghi, ecc) devono essere 300 dpi (è la misura della risoluzione) al 100% della loro dimensione naturale.

3) Le tabelle di dati e i grafici devono essere prodotti in tutti i loro elementi in Times New Roman, corpo 10.

4) Sia in fase di proposta che in versione definitiva il testo conterrà soltanto le didascalie del corredo illustrativo, ovvero, per ogni immagine/tabella di dati/grafico, con numero progressivo per tipologia, il titolo (senza punto finale), se non di propria produzione, la fonte (dati bibliografici e/o URL/DOI) e, se necessario, la descrizione sintetica (il tutto in Times New Roman, corpo 9). Es.:

Immagine 1 - Autore non identificato, “Italie - Florence - Avril 1904”; la piazza del Mercato Vecchio, oggi Piazza della Repubblica, a Firenze, 1880-1885, Raccolte Museali Fratelli Alinari (RMFA), Firenze, AVQ-A-000119-0022 (http://goo.gl/ZA2UY9). Riproduzione autorizzata per LEA 4-2015
Immagine 2 - Fabio Borbottoni (Firenze, 1823-1901), Piazza degli Strozzi o delle Cipolle con il Chiesino degli Strozzi e S. Maria degli Ughi, accanto al Palazzo dello Strozzino, 1890-95 c. (olio su tela, cm 43 x 56), Collezione Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Archivio Fotografico Ente CRF. Riproduzione autorizzata per LEA 4-2015

5) Ogni elemento del corredo illustrativo deve essere salvato con lo stesso numero della connessa didascalia, in un singolo file separato, con estensione .jpg o .eps (le immagini); in Word o Excel (le tabelle di dati); in formato .eps o Excel (i grafici). Tali file verranno inviati, insieme con il testo, con corretta denominazione. Es.: lea2017_cognomeautore_immagine1.jpg (s'intende l'autore dell'articolo);

lea2017_cognomeautore_immagine2.jpg; ecc.

page4image3027588032page4image3027588416page4image3027588672page4image3027588928

Privacy Statement

The names and email addresses entered in this journal site will be used exclusively for the stated purposes of this journal and will not be made available for any other purpose or to any other party.